Abbiamo avuto il piacere di iniziare i tre giorni di festa con la presenza del presidente nazionale di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza che, accompagnato dalla portavoce della Goletta dei Laghi Federica Barbera, dal presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta Fabio Dovana e Gianluca Bertazzoli di Corepla, ha presentato i risultati delle analisi sui laghi piemontesi. Hanno partecipato all’evento anche la direttrice di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta Francesca Gramegna e la responsabile della Goletta dei Laghi Gianna Le Donne. La conferenza ha visto la presenza di tutte le testate locali e di VCO Azzurra TV.

Conclusasi la conferenza la festa è iniziata con un aperitivo, un pranzo al Circolo Arci e … una minitorneo di calcetto (calcio balilla) a coppie miste tra Legambiente nazionale (Cogliati-Le Donne e Cogliati-Barbera) e gli amministratori locali (Zoppi-Panzeri e Scarinzi-Panzeri) finito con pochi gol di vantaggio per Legambiente.

La festa è continuata all’Oratorio di Oltrefiume.

La giornata di sabato è iniziata con un laboratorio con materiali riciclati per bambini tenuto da una squadra nutrita di animatori.

Poco dopo le 18, con Paolo Caruso, abbiamo parlato di “consumo consapevole” ed è stata presentata l’esperienza del GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) di Baveno e Stresa.

La serata, parzialmente offuscata da un minaccioso temporale, è iniziata con la cena introdotta dalle letture di Roberta e Camilla, attrici dell’accademia di arte drammatica dello Stabile di Torino ed è proseguita a suon di musica: sul palco si sono alternati i My Foolish Heart, Damiano e Sissi, intrattenendo un pubblico attento e coinvolto. Nell’intervallo della musica è stato premiato il socio Aristide per le sue qualità di ‘piazzista’ dei panettoni e colombe. Alcune canzoni della … tradizione popolare, intonate (?) da una vivace tavolata,  hanno chiuso la serata.

La giornata di domenica è iniziata con un pranzo vegetariano che ha visto un numero di partecipanti superiore alle aspettative.

L’incontro con Eugenio Bonolis, coordinatore di Libera VCO, sul tema del gioco d’azzardo ha suscitato l’interesse dei presenti e gettato le basi per approfondire il tema in incontri pubblici da programmare in futuro.

La cena è stata allietata dalla musica country di Miky Diverio e apprezzata da tutti i presenti. Un vento sostenuto ci ha costretto a chiudere qualche gazebo anzitempo.

All’interno della festa sono stati presentati i disegni del concorso, bandito tra gli alunni delle scuole russe, per il nuovo logo del circolo il Brutto Anatroccolo, che verrà presentato a settembre alla presenza dei ragazzi russi dello scambio musicale.

Allo stand dei libri e del riuso, facevano bella mostra una serie di disegni delle scuole russe.

Molto apprezzata dagli presenti la scelta di utilizzare posate di metallo e le stoviglie non solo biodegradabili, ma anche compostabili – ovvero da buttare nell’umido – piatti in polpa di cellulosa e bicchieri in PLA, ricavato dall’amido di mais.

Pur se alla prima esperienza di questo tipo, abbiamo raggiunto un bilancio positivo e la valutazione non può che essere ottima, anche alla luce del fatto che abbiamo già individuato ampi spazi di miglioramento.

Si ringraziano:

tutti gli intervenuti

don Giuseppe Volpati

Zacchera Hotels

e gli oltre 30 volontari impegnati.